Ultimi articoli

ossidativo

Categorie: Dimagrimento

By: Luca Cepparo

I SISTEMI ENERGETICI: IL SISTEMA OSSIDATIVO

Il sistema ossidativo è la fonte di energia, ATP, attivata dall’organismo negli sport aerobici e nelle attività di vita quotidiana, a basso impatto. A riposo circa il 70% dell’ATP prodotto è ricavato dall’ossidazione dei grassi, il restante 30% è a carico dei glucidi. Nelle attività aerobiche con l’incrementare dell’intensità la preferenza si sposta verso il substrato degli zuccheri. Con alte intensità si avrà un utilizzo pressoché totale di carboidrati come fonte energetica, a patto che la disponibilità sia adeguata. Con il protrarsi in termini di durata dell’attività ed il conseguente stabilizzarsi a livello submassimale dello sforzo, saranno nuovamente i lipidi a fornire il carburante per rigenerare energia. Ricordiamo sempre che anche le proteine hanno funzione energetica, tra il 15 ed il 20% della spesa complessiva.

Sistema ossidativo e ciclo di Krebs.

Mai un solo sistema energetico fornisce tutta l’energia necessaria. L’organismo utilizza come primo sistema per il ripristino dell’ATP  il sistema del fosfageno, fino a 8/10” di attività. Poi si passa alla glicolisi, dove si utilizza come carburante il glucosio, zucchero fisiologico del sangue. Conseguentemente si avrà la combustione del glicogeno muscolare ed epatico, solo in parte. Il glicogeno è la forma fisiologica di stoccaggio degli zuccheri a livello muscolare ed epatico. In presenza di ossigeno in quantità sufficienti, come nell’attività aerobica, il prodotto terminale della glicolisi, il piruvato, non viene trasformato in acido lattico. Questo prodotto della combustione degli zuccheri entra nei mitocondri, organuli cellulari preposti alla creazione di energia nel sistema ossidativo, e crea a sua volta ATP.

Il ciclo di Krebs. Il piruvato.

Una volta che il piruvato entra nel ciclo di Krebs, all’interno dei mitocondri dove questo si svolge, tramite complessi meccanismi enzimatici, si continua la produzione di ATP. Il piruvato è prodotto dalla glicolisi lenta, con presenza di ossigeno come già detto. La glicolisi veloce, con produzione di acido lattico è peculiarità di discipline come il body building, anaerobico lattacido. Va tenuto presente che il sistema ossidativo è quello che produce maggior quantità di ATP. Infatti da una singola molecola di glucosio, si ottengono 38 molecole di ATP.

Grassi e beta-ossidazione

All’interno dei mitocondri si ha anche l’ossidazione dei grassi sempre per creare energia. La combustione dei grassi, sotto forma di acidi grassi, viene definita beta ossidazione. Gli acidi grassi utilizzati sono presi dalle cellule adipose, adipociti, dove sono stoccati sotto forma di trigliceridi. Per rendere sensibile l’organismo al prelevare grosse quantità di trigliceridi con scopo energetico è necessario allenarsi a frequenze cardiache ben precise. Il corpo di chi pratica sport di endurance assiduamente ha una spiccata capacità in tal senso.

Proteine e gluconeogenesi

Come già accennato anche le proteine vengono scisse per creare energia. Anch’esse vengono scomposte per entrare nel ciclo di Krebs e creare ATP. Il processo di scissione da proteina ad aminoacidi viene detta gluconeogenesi, I principali aminoacidi scissi e combusti sono i cosiddetti aminoacidi a catena ramificata, BCAA. Tramite il ciclo alanina-glucosio si ottiene anche l’ossidazione di alanina, un altro aminoacido, sempre per la produzione di energia.

Conclusioni

Come detto in apertura dell’articolo, il sistema ossidativo è il meccanismo energetico preposto alle attività di lunga durata. Essendoci un tempo di sollecitazione lungo, l’intensità non potrà che essere contenuta. Le fibre muscolari preposte alla resistenza sono le Slow Twitch, fibre a contrazione lenta, rosse. Questa tipologia di fibre sono strutturalmente preposte a sfruttare i fabbisogni dell’endurance. Hanno infatti alte concentrazioni di mioglobina, di enzimi glicolitici e ossidativi.  Una rete capillare fittissima ottimizza il trasporto di nutrienti ed ossigeno. Piccola nota, l’endurance crea un forte stress ossidativo con iperproduzione di radicali liberi. Sono necessarie quindi più che mai  idratzione, alimentazione ed integrazione adeguate.

Per approfondimenti o chiarimenti sul sistema ossidativo scrivete pure un commento sotto l’articolo o contattatemi con una mail.

 

 

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? condividilo ai tuoi amici!
Riepilogo
Articolo
I SISTEMI ENERGETICI: IL SISTEMA OSSIDATIVO
Descrizione
Il sistema ossidativo è la fonte di energia, ATP, attivata dall'organismo negli sport aerobici e nelle attività di vita quotidiana, a basso impatto.
Autore
Publisher
Luca Cepparo Personal Trainer

© Luca Cepparo Personal Trainer - pubblicato il 29.09.17

I commenti sono al momento chiusi.

Tag:, , , , , ,

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com